Cookie Consent by Free Privacy Policy website Al giro di boa, Aprilia è in testa alla Africa Eco Race
gennaio 06, 2024 - Aprilia Racing

Al giro di boa, Aprilia è in testa alla Africa Eco Race

AL COMANDO SIN DAL PRIMO GIORNO, JACOPO CERUTTI E LA SUA APRILIA TUAREG, TERZI NELLA TAPPA ODIERNA, MANTENGONO LA LEADERSHIP PRIMA DELLA SOSTA DI METÀ GARA

CONTINUA IL TREND POSITIVO DELL’ESORDIENTE FRANCESCO MONTANARI, CHE SALE SETTIMO NELLA GENERALE

LA RIPARTENZA LUNEDÌ 8 GENNAIO, CON LA PRIMA TAPPA IN MAURITANIA

Dakhla, 6 gennaio 2024 - L’Africa Eco Race arriva al giro di boa, il mitico Lago Rosa di Dakar si avvicina, e Aprilia Tuareg continua a comandare la classifica generale: con tre vittorie di tappa su cinque finora disputate, cavalcata in maniera impeccabile da Jacopo Cerutti, la bicilindrica italiana è in testa al rally africano sin dalle prime battute.
Un grande risultato, frutto del lavoro di Aprilia Racing e GCorse, oltre che un’ulteriore dimostrazione delle grandi doti fuoristradistiche di base di Aprilia Tuareg, moto vincitrice all’esordio del Campionato Italiano Motorally e ora già capace di misurarsi alla pari con gli avversari in un contesto ben più impegnativo come il deserto africano.

La quinta tappa, l’ultima prima della giornata di riposo, da Fort Chacal a Dakhla, ha visto un’altra bella battaglia sul filo dei minuti tra la Tuareg di Cerutti e le due Yamaha di Alessandro Botturi e Pol Tarres, dirette rivali in classifica. Riuscito a ricongiungersi con Tarres dopo un errore di navigazione, Cerutti ha poi controllato i rivali giungendo al traguardo insieme a loro, chiudendo la frazione al terzo posto con un distacco minimo. Il vantaggio di Cerutti in classifica è ora di 4’15” su Botturi, e di 4’45” su Tarres.

Bilancio estremamente positivo anche per l’esordiente Francesco Montanari, a cui è affidata la seconda Aprilia Tuareg al via: partito per prendere le misure a una gara tutta nuova per lui, il comasco ha pian piano aumentato il ritmo, inserendosi costantemente nella top ten. Il settimo posto di giornata gli consente di scalare un’altra posizione in classifica generale, che lo vede ora settimo.

Il tragitto verso Dakar riprenderà lunedì 8 gennaio, con la prima frazione in Mauritania, da Dakhla a Chami, 635 km di cui 205 di speciali cronometrate.

Per restare aggiornati su tutte le novità, seguire la pagina web
www.aprilia.com/it_IT/aprilia-racing/aprilia-tuareg-rally/africa-eco-race/

JACOPO CERUTTI
“Anche oggi è andata bene, al km 50 ho commesso un piccolo errore di navigazione, poi sono riuscito a rientrare sulla traccia subito alle spalle di Tarres. A quel punto ho preferito rimanere con lui per controllare la gara, anche se ha abbassato il ritmo per far rientrare Botturi, anziché provare ad allungare da solo e rischiare di fare altri errori. Il bilancio finora è super positivo: eravamo fiduciosi di poter fare bene, ma non mi aspettavo di arrivare in testa a questo punto della corsa. Ci godiamo il giorno di riposo consapevoli di essere della partita e sono davvero contento di aver vinto già tre tappe, ma è chiaro che nulla è ancora deciso: lunedì entreremo in Mauritania e abbiamo di fronte a noi ancora tantissime ore di prove speciali, dove può ancora cambiare tutto”.

FRANCESCO MONTANARI
“Sono contento, oggi ho ottenuto un bel risultato. A parte un errore nelle fasi iniziali, poi sono riuscito a concentrarmi e a navigare bene, così ho provato a spingere un po’ di più, raggiungendo prima un pilota partito davanti a me, poi un altro ancora dopo la sosta rifornimento. In seguito sono riuscito a rimanere con lui, senza commettere errori, per cui sono soddisfatto. Il bilancio è davvero positivo, sono contento per com’è andata finora, anche per Jacopo. Detto ciò, tengo i piedi per terra, sono consapevole che devo fare ancora tanta esperienza: a volte commetto ancora qualche errore di troppo. Non vedo l’ora di ripartire per la seconda parte della gara! Grazie anche a tutti i componenti del team, che stanno facendo un lavoro pazzesco”.