Cookie Consent by Free Privacy Policy website APRILIA IN QUINTA FILA NEL GP DELLE AMERICHE
aprile 09, 2022 - Aprilia Racing

APRILIA IN QUINTA FILA NEL GP DELLE AMERICHE

VICINI ALLA Q2, ALEIX ESPARGARÓ E MAVERICK VIÑALES CHIUDONO LE QUALIFICHE IN TEXAS COL 13° E 14° TEMPO. PROMETTENTE IL PASSO GARA PER ENTRAMBI

I piloti del team Aprilia Racing, Aleix Espargaró e Maverick Viñales, partiranno dalla quinta fila dello schieramento nel Gran Premio delle Americhe in programma domani, dopo aver ottenuto rispettivamente il 13° e 14° tempo al termine delle qualifiche disputate oggi al COTA.

Già autori di prestazioni vicine all’ingresso diretto in Q2 nelle prove libere, Aleix e Maverick nella Q1 hanno nuovamente sfiorato l’accesso alla sessione decisiva per le prime 12 posizioni, complice il traffico e anche una innocua scivolata per Espargaró.

Nonostante la giornata complicata sul fronte delle qualifiche, entrambi i piloti possono in ogni caso guardare alla gara con ottimismo, potendo contare sul buon passo registrato con gomme usate nelle FP4.

ALEIX ESPARGARÓ
“Mi sono impegnato tanto finora per essere competitivo su questa pista e onestamente sono un po’ dispiaciuto per il risultato di oggi: siamo consapevoli di poter lottare per le prime posizioni in gara perché il nostro passo è veramente buono e ciò mi rende felice. Semplicemente, oggi non sono mai riuscito a chiudere un buon giro veloce con la gomma morbida e in più nel mio ultimo tentativo in Q1 sono anche scivolato. È vero, ho trovato traffico e c’erano tanti piloti lenti in pista ad aspettare gli altri e ciò non dovrebbe accadere, ma è stato un mio errore. Dovevo rimanere più concentrato e pensare soltanto a fare del mio meglio. Oggi le cose non sono andate come speravamo e partire dalla tredicesima posizione renderà tutto un po’ più complicato, ma sono ottimista: siamo veloci con le gomme usate e fisicamente mi sento in forma, penso che potremo essere competitivi anche nella seconda parte della corsa”.

MAVERICK VIÑALES
“Oggi avevamo il potenziale per passare in Q2 e ottenere la seconda fila. Purtroppo non siamo riusciti ad abbassare i nostri tempi con la gomma nuova e dovremo cercare di capire meglio il motivo, mentre siamo competitivi con la gomma usata, tanto che il nostro passo gara è tra i migliori. Certo, partiamo indietro e non sarà semplice, ma abbiamo ancora il Warm Up a disposizione per fare qualche altro passo in avanti, dopodiché in gara può succedere di tutto”.