agosto 17, 2021 - Aprilia Racing

CONTINUA LA STRISCIA VINCENTE DI APRILIA RS 660 IN MOTOAMERICA

QUARTO CENTRO CONSECUTIVO PER LA MEDIA SPORTIVA ITALIANA, SEMPRE PIÙ PROTAGONISTA NELLA CATEGORIA TWINS

A PITTSBURGH SONO BEN CINQUE LE RS 660 NEI PRIMI DIECI

Aprilia RS 660 è sempre di più la moto dominatrice della Twins Cup, l’avvincente serie statunitense dedicata alle bicilindriche, inserita nel prestigioso campionato MotoAmerica.

La media sportiva di Noale risulta infatti imbattuta da oltre un mese, avendo raccolto il suo quarto successo consecutivo nel round disputato lo scorso sabato 14 agosto al Pittsburgh International Race Complex, in Pennsylvania. Una striscia vincente iniziata il 9 luglio sullo storico circuito di Laguna Seca con Kaleb De Keyrel, a cui è seguita la doppia vittoria al Brainerd International Raceway, in Minnesota, a opera di De Keyrel e di Anthony Mazziotto. Ed è stato proprio quest’ultimo, in sella alla RS 660 del team Veloce Racing, a centrare nuovamente il successo a Pittsburgh. Quattro vittorie su tre tracciati dalle caratteristiche differenti (sette in totale su 11 gare finora disputate), a ulteriore dimostrazione delle qualità dinamiche e motoristiche della nuovissima media sportiva made in Noale.

Tali risultati stanno convincendo sempre più team e piloti a scegliere la Aprilia RS 660 per gareggiare nella Twins Cup: sono ora 8 le bicilindriche italiane al via, su uno schieramento che conta 30 partenti. A Pittsburgh, cinque di queste si sono piazzate nei primi dieci al traguardo.

Con sole tre gare rimaste da disputare, in classifica generale Kaleb De Keyrel (Aprilia RS 660 del team Robem Engineering) continua a mantenere il comando con un buon margine di 53 punti su Jackson Blackmon (Yamaha).

***

Aprilia RS 660, lanciata lo scorso ottobre sta rivoluzionando il concetto di sportività, è così leggera ed efficace tra le curve che, pur essendo concepita per essere fruibile quotidianamente su strada, è capace di trasformarsi con poche modifiche in una moto estremamente veloce e divertente tra i cordoli. Le doti dinamiche, il rigore del telaio, il peso ridotto e le prestazioni entusiasmanti del nuovo bicilindrico da 100 CV esaltano il piacere di guida di una moto che, dopo essere stata tra le novità più attese, si è rivelata divertente e godibile, in grado di restituire emozioni in ogni situazione di utilizzo.