maggio 30, 2021 - Aprilia Racing

GP D'ITALIA: ALEIX ESPARGARÓ È SETTIMO AL MUGELLO (E SETTIMO NEL MONDIALE)!

ANCORA SOFFERENTE AL BRACCIO ALEIX FA UNA GARA STOICA E PORTA LA SUA RS-GP FINO ALLA BANDIERA A SCACCHI, ATTACCATO AL GRUPPO DEI MIGLIORI

BELLA GARA E PUNTI ANCHE PER LORENZO SAVADORI

La giornata di oggi impone, prima di ogni considerazione sui risultati in pista e nel nome dello sport che amiamo, un pensiero sentito e commosso per Jason Duspasquier. Aprilia Racing si stringe intorno alla famiglia, al team e agli amici del giovane pilota nel suo ricordo.

Con una gara stoica, per le condizioni del braccio ancora non del tutto a posto, e di grande intelligenza tattica, Aleix porta di nuovo la sua RS-GP in top ten, anzi chiude settimo a ridosso del gruppo dei migliori e, grazie ai punti guadagnati, si prende anche una bellissima settima posizione nella classifica mondiale.

Dopo una partenza non felicissima dalla quarta casella Aleix ha stabilizzato il suo passo andandosene via coi più veloci e rimanendo nel gruppo fino alla fine. Ha chiuso con un distacco dal vincitore contenuto in otto secondi che sarebbero stati poco più di sei se Aleix, non avesse semplicemente amministrato il suo ampio vantaggio sugli inseguitori negli ultimi due giri.

Il Mugello è sempre stato un circuito molto temuto, un vero banco di prova e mai Aprilia era stata così vicina alla vetta su questa pista straordinaria e sfidante come nessun’altra. E’ un altro segno dei progressi che il progetto RS-GP, completamente rivoluzionato dalla scorsa stagione, sta compiendo ora che ha potuto riprendere il normale sviluppo.

Anche Lorenzo Savadori, dopo una qualifica sfortunata, ha compiuto altri passi in avanti e, anche con la complicità di alcune cadute di chi gli stava davanti, ha finito a punti.

ALEIX ESPARGARÓ
"Continuiamo a essere nel gruppo dei migliori e questo è sicuramente un buon segnale per me e per Aprilia. Ma sento che oggi potevamo ottenere di più. Purtroppo in gara non ho ritrovato le stesse, ottime sensazioni che avevo avuto durante le prove sulla RS-GP. Mi mancava qualcosa in accelerazione, non siamo ancora riusciti a spiegarlo ma eravamo meno incisivi rispetto a ieri. Finire così vicini al podio anche qui rimane comunque un risultato di cui andare fieri. Altro lato positivo, il braccio ha reagito meglio del previsto".

LORENZO SAVADORI
"Se guardo al ritmo che sono riuscito a mantenere mi mangio un po' le mani, perché la top 10 non era così lontana. Ho perso tanto tempo nella lotta con Alex Marquez, mentre quando riuscivo a fare il mio ritmo ero in grado di avvicinarmi al gruppo davanti. In ogni caso guardo al miglioramento generale, che è costante, anche in una pista come questa dove sono ovviamente penalizzato dalla mia corporatura. Devo dire che la RS-GP ha confermato anche qui al Mugello di funzionare decisamente bene".