maggio 07, 2019 - Piaggio Group

GRUPPO PIAGGIO: PRIMO TRIMESTRE 2019

Nel primo trimestre del 2019 il Gruppo Piaggio ha registrato performance in miglioramento rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno, la crescita di tutti i principali indicatori di conto economico, un deciso incremento del risultato operativo e dell’utile netto, maggiori investimenti e la riduzione del debito.

Ricavi consolidati 346,2 milioni di euro, in crescita del 10,8% (+10% a cambi costanti)
(312,3 €/mln nel primo trimestre 2018)

Margine lordo industriale 103,9 milioni di euro, in crescita del 7,5% (+8% a cambi costanti)
(96,7 €/mln nel primo trimestre 2018), 30% in rapporto al fatturato (31% al 31.03.2018)

Ebitda 49,5 milioni di euro, in crescita del 14,5% (+16,8% a cambi costanti)
(47,6 €/mln ex IFRS 16) (43,2 €/mln nel primo trimestre 2018)
Ebitda margin 14,3% (13,8% nel primo trimestre 2018)

Risultato operativo (Ebit) 20,7 milioni di euro, in crescita del 42,6%
(20,5 €/mln ex IFRS 16) (14,5 €/mln nel primo trimestre 2018)
Ebit margin 6% (4,6 % nel primo trimestre 2018)

Risultato ante imposte positivo per 14,2 milioni di euro, in crescita del 104,9%
(14,3 €/mln ex IFRS 16) (7 €/mln nel primo trimestre 2018)

Utile netto 7,8 milioni di euro, in crescita del 97,7% (7,9 €/mln ex IFRS 16)
(4 €/mln nel primo trimestre 2018)

Posizione finanziaria netta ex IFRS 16 pari a -456,1 €/mln, in miglioramento per 46,8 €/mln rispetto a -502,9 €/mln al 31 marzo 2018. PFN 31 marzo 2019, includendo IFRS 16, pari a
-476,4 €/mln, in miglioramento per 26,5 €/mln

Venduti nel mondo 140.400 veicoli, in crescita dell’8,2% (129.700 nel primo trimestre 2018)

Investimenti per 29,3 milioni di euro, in aumento del 31,4% (22,3 €/mln al 31.03.2018)


Milano, 07 maggio 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A. (PIA.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria trimestrale al 31 marzo 2019.

Andamento economico-finanziario del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2019

I ricavi netti consolidati del Gruppo sono stati pari a 346,2 milioni di euro, in crescita del 10,8% rispetto ai 312,3 milioni di euro registrati nel primo trimestre 2018. A cambi costanti la crescita dei ricavi è stata del 10% rispetto allo scorso anno.
Il margine lordo industriale è stato pari a 103,9 milioni di euro, con un incremento del 7,5% (+8% a cambi costanti) rispetto ai 96,7 milioni di euro registrati al 31 marzo 2018. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 30% (31% al 31 marzo 2018).

Le spese operative sostenute dal Gruppo nel trimestre sono risultate pari a 83,3 milioni di euro (82,2 milioni di euro al 31 marzo 2018).
L’evoluzione del conto economico sopra descritta porta a un EBITDA consolidato di 49,5 milioni di euro, in crescita del 14,5% (+16,8% a cambi costanti) rispetto ai 43,2 milioni di euro registrati al 31 marzo 2018, il miglior risultato mai registrato nel primo trimestre dal 2006 (data dell’Ipo). L’EBITDA margin è pari al 14,3% (13,8% al 31 marzo 2018).
Escludendo gli effetti dell’IFRS 16, l’EBITDA al 31 marzo 2019 sarebbe pari a 47,6 milioni di euro.

Il risultato operativo (EBIT) è stato pari a 20,7 milioni di euro, in crescita del 42,6% rispetto ai 14,5 milioni di euro nel primo trimestre 2018. L’EBIT margin è pari al 6% (4,6% al 31.03.18).
Escludendo gli effetti dell’IFRS 16, l’EBIT sarebbe pari a 20,5 milioni di euro.

Il risultato ante imposte del periodo è stato pari a 14,2 milioni di euro, in crescita del 104,9% rispetto a 7 milioni di euro registrati nel primo trimestre del 2018. Le imposte di periodo sono state pari a 6,4milioni di euro, con un’incidenza del 45% sul risultato ante imposte. Escludendo gli effetti dell’IFRS 16, il risultato ante imposte del periodo sarebbe pari a 14,3 milioni di euro, con imposte per 6,5 milioni di euro.

L’utile netto consuntivato dal Gruppo Piaggio al 31 marzo 2019 è stato di 7,8 milioni di euro, in crescita del 97,7% rispetto a 4 milioni di euro registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Escludendo gli effetti dell’IFRS 16, l’utile netto del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2019 sarebbe pari a 7,9 milioni di euro, in crescita del 99% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

L’indebitamento finanziario netto (PFN) escludendo gli effetti negativi (pari a 20,3 milioni di euro) derivanti dell’adozione del principio contabile IFRS 16, risulta pari a 456,1 milioni di euro, in miglioramento per 46,8 milioni di euro rispetto a 502,9 milioni di euro al 31 marzo 2018. Considerando l’adozione dell’IFRS 16, la PFN al 31 marzo 2019 risulta pari a 476,4 milioni di euro, in miglioramento per 26,5 milioni di euro rispetto a 502,9 milioni di euro al 31 marzo 2018.

Al 31 dicembre 2018 l’indebitamento finanziario netto era pari a 429,2 milioni di euro, inferiore rispetto al primo trimestre del 2019 per effetto della stagionalità tipica del business delle due ruote che, come noto, assorbe risorse finanziarie nella prima parte dell’anno e ne genera nella seconda.

Il patrimonio netto del Gruppo al 31 marzo 2019 ammonta a 402,1 milioni di euro (392 milioni di euro al 31 dicembre 2018).

Nel periodo il Gruppo Piaggio ha consuntivato investimenti per 29,3 milioni di euro, in aumento del 31,4 % rispetto ai 22,3 milioni di euro nel primo trimestre del 2018.


Andamento dei business al 31 marzo 2019

Nei primi tre mesi del 2019 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 140.400 veicoli, in crescita dell’8,2% (129.700 nel primo trimestre del 2018), registrando ricavi consolidati per 346,2 milioni di euro.
Nel trimestre il Gruppo ha registrato una crescita dei volumi di vendita in tutte le aree geografiche, con un forte incremento in particolare dell’area Asia Pacific due ruote (+16,8%), seguita dall’India (+7%) e dall’area Emea e Americas (+6,7%).


DUE RUOTE:

Al 31 marzo 2019 il Gruppo ha venduto nel mondo 84.600 veicoli a due ruote in crescita del 5% (80.600 al 31 marzo 2018), per un fatturato netto di 226,7 milioni di euro (+7,9% rispetto a 210,1 milioni di euro al 31 marzo 2018).
Il dato include anche i ricambi e accessori, che hanno registrato un fatturato pari a 30,1 milioni di euro, in crescita del 2%.
Nel primo trimestre del 2019 il Gruppo Piaggio ha registrato un ottimo andamento dell’area Asia Pacific (+16,8% volumi, +26% fatturato) e dell’area Emea (+4,1% volumi, +5,1% fatturato). 
In India (2 ruote), per effetto di un migliore mix di prodotti venduti, a una lieve contrazione dei volumi è seguito un fatturato in crescita del 7,2%.
In Europa il Gruppo Piaggio ha confermato la leadership nel segmento scooter con una quota del 23,2% e resta inoltre forte il posizionamento del Gruppo sul mercato nordamericano degli scooter con una quota del 22,6%.
Il settore scooter ha segnato un primo trimestre molto positivo con una crescita a doppia cifra del fatturato, trainata principalmente dal brand Vespa e dalle ottime performance dello scooter a tre ruote, Piaggio Mp3, del Piaggio Beverly e degli scooter del brand Aprilia.
Il settore moto del Gruppo ha segnato un primo trimestre con fatturato in crescita principalmente grazie alla performance del brand Moto Guzzi, che ha riportato un consistente incremento delle vendite del 24,5%, spinto in particolare dagli ottimi risultati della nuova Moto Guzzi V85TT, la tutto terreno entrata nei concessionari a fine febbraio e che ha riscosso un grande successo.

VEICOLI COMMERCIALI:
Nel settore dei veicoli commerciali il Gruppo Piaggio ha venduto nel periodo 55.800 unità, in crescita del 13,4% rispetto alle 49.200 unità nel primo trimestre 2018, consuntivando un fatturato netto pari a 119,5 milioni di euro, +16,9% rispetto ai 102,2 milioni di euro al 31 marzo 2018. Il dato include i ricambi e accessori, che hanno registrato vendite per 12,7 milioni di euro, in crescita del 6,6%.
Le vendite di veicoli commerciali a tre ruote in India, che continuano a registrare una crescita sostenuta (+6,3%), hanno raggiunto le 43.800 unità. La consociata PVPL si è attestata su una quota complessiva di mercato dei 3 ruote del 24,3% e ha confermato la leadership nel segmento del trasporto merci (cargo) con una quota di mercato del 44,8%.
Al 31 marzo 2019 il polo produttivo PVPL ha esportato 9.988 veicoli a tre ruote (6.155 al 31 marzo 2018).

PIAGGIO FAST FORWARD:
Piaggio Fast Forward (PFF), la società del Gruppo Piaggio con sede a Boston incentrata sulla robotica e mobilità del futuro, sta proseguendo l’attività di sviluppo del primo innovativo progetto, Gita, che verrà assemblato e prodotto nel nuovo stabilimento situato a Charlestown. Gita è un veicolo intelligente, capace di muoversi anche in autonomia nei sempre più complessi sviluppi urbani. Può accompagnare una persona, mappare l’ambiente che lo circonda, scambiare dati e controllare ciò che si muove intorno.

Eventi di rilievo al 31 marzo 2019 e successivi

A integrazione di quanto già riportato nel presente testo e comunicato in sede di approvazione dei risultati relativi al Progetto di Bilancio del 2018 (Consiglio di Amministrazione del 25 febbraio 2019), si riportano di seguito i principali eventi del periodo e successivi.

Nel corso del periodo il Gruppo Piaggio ha inaugurato il primo Motoplex di Istanbul (comunicato stampa del primo aprile), raggiungendo così il traguardo di 500 store aperti nel mondo, che si affiancano alla rete distributiva tradizionale due ruote, composta da oltre 3.300 dealer. Negli ultimi mesi sono stati inaugurati Motoplex in Spagna, in Germania, a Malta e in Grecia. In area Asia-Pacific sono state aperti nuovi Motoplex a Taiwan, in Vietnam, e in Cina. Tra le prossime aperture in programma si segnala un secondo Motoplex a New York (nella zona di Brooklyn), uno store a Miami, uno a Philadelphia, uno a Dubai, uno a Pechino e un flagship store a Utrecht.

* * * 

Evoluzione prevedibile della gestione

In un contesto di rafforzamento del Gruppo Piaggio sui mercati globali, il Gruppo si impegna a:

  • confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti, sia scooter sia moto;
  • mantenere le attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali, rafforzando la rete di vendita;
  • consolidare la presenza nell’area Asia Pacific, esplorando nuove opportunità nei Paesi dell’area, sempre con particolare attenzione al segmento premium del mercato;
  • rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all’offerta di prodotti Vespa ed Aprilia;
  • incrementare la penetrazione dei veicoli commerciali in India, grazie anche all’introduzione di nuove motorizzazioni.

Dal punto di vista tecnologico il Gruppo Piaggio proseguirà nella ricerca di nuove soluzioni ai problemi della mobilità attuali e futuri, grazie all’impegno di Piaggio Fast Forward (Boston) e di nuove frontiere del design da parte di PADc (Piaggio Advanced Design center) a Pasadena.

In linea più generale resta infine fermo l’impegno - che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2019 - di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo.

* * 

Programma di acquisto azioni proprie

Il Consiglio di Amministrazione, facendo seguito all’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie deliberata dall’Assemblea degli Azionisti di Piaggio tenutasi in data 12 aprile 2019, ha deliberato, tra l’altro, di avviare un programma di acquisto di azioni proprie che rappresenta un’utile opportunità strategica di investimento per ogni finalità consentita dalle vigenti disposizioni, ivi incluse le finalità contemplate nell’art. 5 del Regolamento (UE) 596/2014 (Market Abuse Regulation, MAR”), tra cui la finalità di acquisto di azioni proprie in funzione del loro successivo annullamento, e nelle prassi ammesse a norma dell’art. 13 MAR.

Le operazioni di acquisto di azioni connesse all’attuazione del programma avverranno con le modalità e nei limiti previsti dalla delibera assembleare sopra richiamata e precisamente:

  • l’acquisto potrà riguardare un massimo di n. 15.000.000 azioni ordinarie Piaggio prive di valore nominale espresso, per un controvalore massimo stabilito in Euro 33.700.000 e, quindi, contenuto nei limiti di legge (20% del capitale sociale, a norma dell’art. 2357, comma 3, c.c.);
  • l’acquisto di azioni proprie dovrà avvenire entro i limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio (anche infrannuale) approvato al momento dell’effettuazione dell’operazione;
  • gli acquisti di azioni proprie saranno effettuati sul mercato regolamentato con modalità idonee ad assicurare la parità di trattamento degli azionisti ai sensi dell’art. 132 del D.Lgs 58/1998, con la gradualità ritenuta opportuna nell’interesse della Società e secondo quanto consentito dalla vigente normativa, con le modalità previste dall’art. 144-bis, comma 1, lett. b) del Regolamento Consob 11971/1999, come successivamente modificato, e tenuto conto delle condizioni relative alla negoziazione di cui all’art. 3 del Regolamento Delegato (UE) 2016/1052 (il “Regolamento 1052”) attuativo della MAR (i) ad un corrispettivo che non sia superiore al prezzo più elevato tra il prezzo dell’ultima operazione indipendente e il prezzo dell’offerta indipendente più elevata corrente nelle sedi di negoziazione dove viene effettuato l’acquisto, fermo restando che il corrispettivo unitario non potrà comunque essere inferiore nel minimo del 20% e superiore nel massimo del 10% rispetto alla media aritmetica dei prezzi ufficiali registrati dal titolo Piaggio nei dieci giorni di borsa aperta antecedenti ogni singola operazione di acquisto; (ii) per volumi non superiori al 25% del volume medio giornaliero delle azioni Piaggio negoziato nel mercato regolamentato in cui viene effettuato l’acquisto, calcolato secondo i parametri di cui all’art. 3 del Regolamento 1052;
  • il programma di acquisto potrà essere realizzato, anche in più tranches, entro il 12 ottobre 2020.

Si precisa che alla data odierna la Società detiene n. 873.818 azioni proprie in portafoglio.

* * *

Convocazione dell’Assemblea straordinaria degli Azionisti

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì deliberato di convocare l’Assemblea Straordinaria degli Azionisti entro il 30 giugno 2019 per deliberare in merito ad alcune proposte di modifica degli artt. 5, 7, 8, 12 e 27 dello statuto sociale, il tutto come precisato nella relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione che sarà messa a disposizione nei termini e secondo le modalità previsti dalla vigente normativa successivamente alla pubblicazione dell’avviso di convocazione.

* * *

Conference call con gli analisti

La presentazione relativa ai risultati finanziari al 31 marzo 2019, che verrà illustrata nel corso della conference call con gli analisti finanziari, è disponibile sul sito corporate della Società al link www.piaggiogroup.com/it/investor.

* * * 

Di seguito vengono proposti i prospetti di Conto Economico Consolidato, della Situazione Patrimoniale-Finanziaria Consolidata e del Rendiconto Finanziario Consolidato del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2019.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Alessandra Simonotto attesta, ai sensi del comma 2 dell'art. 154 bis del D.Lgs. n. 58/1998 (T.U.F.), che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

* * *

In linea con quanto raccomandato dalla Comunicazione CESR/05-178b si precisa che nell'ambito del presente comunicato sono riportati alcuni indicatori che, ancorché non previsti dagli IFRS ("Non-GAAP Measures"), derivano da grandezze finanziarie previste dagli stessi. Tali indicatori - che sono presentati al fine di consentire una migliore valutazione dell'andamento della gestione di Gruppo - non devono essere considerati alternativi a quelli previsti dagli IFRS e sono omogenei con quelli riportati nella Relazione e Bilancio Annuale al 31 dicembre 2018 e nella reportistica trimestrale e semestrale periodica del Gruppo Piaggio. Si ricorda, inoltre, che le modalità di determinazione di tali indicatori ivi applicate, poiché non specificamente regolamentate dai principi contabili di riferimento, potrebbero non essere omogenee con quelle adottate da altri e, pertanto, questi indicatori potrebbero risultare non adeguatamente comparabili. In ottemperanza alla Comunicazione Consob n. 9081707 del 16 settembre 2009 si precisa che gli indicatori alternativi di performance (“Non-GAAP Measures”) non sono stati oggetto di verifica da parte della società di revisione, così come i prospetti contabili riportati in allegato.

Il presente comunicato può contenere dichiarazioni previsionali, relative a eventi futuri e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Piaggio. Le suddette previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una pluralità di fattori.

>> Maggiori dettagli nel comunicato stampa da scaricare



>>PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Investor Relations Gruppo Piaggio
Resp. Raffaele Lupotto
Viale Rinaldo Piaggio, 25
56025 Pontedera (PI)
+39 0587.272286
investorrelations@piaggio.com
piaggiogroup.com

Ufficio Stampa Corporate Gruppo Piaggio
Resp. Diego Rancati
Via Broletto, 13 - 20121 Milano
+39 02.319612.19/.67
diego.rancati@piaggio.com
giulia.amendola@piaggio.com

Image Building
Via Privata Maria Teresa, 11 - 20123 Milano
+39 02 89011300
piaggio@imagebuilding.it